Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2014

Intervista al quotidiano nazionale "La Stampa"

Pubblico in questo post l'intervista da me rilasciata nel 2011 al quotidiano nazionale La Stampa, già indicativa della mia attività editoriale e del successo ottenuto dai miei primi libri, sia in formato cartaceo che digitale.

Lettera aperta a un recensore "fake"

Caro recensore (per ora mi limito a definirti così anche se non lo meriteresti), sì proprio tu quello che con le sue manine innocenti ha digitato sulla tastiera del computer una stellina attribuita a un libro mai letto, inserito una recensione che paragona il libro recensito alla monnezza e descritto l'autore poco più che un analfabeta.  Mi piacerebbe conoscerti, guardarti negli occhi, ma non, come sarebbe naturale, per metterti le mani addosso e farti ingoiare una ad una le parole offensive che hai usato per recensire il mio libro, ma per chiederti perché? Perché l'hai fatto? Cosa ti spinge a disprezzare in modo così astioso un individuo come te che cerca soltanto un po' di fortuna attraverso una delle più belle passioni che esistano al mondo: la scrittura. Sei anche tu un autore? Non ti riesce di sopportare che altri vendano i loro libri e tu no? La soluzione, amico mio, non è quella di denigrare gli autori più affermati. Tu ti devi chiedere perché il tuo libro non vend…

Angelo D'Antonio, storia di un autore

Buongiorno a tutti. Questo è il mio nuovo Blog e mi piace sottolineare la parola mio, perché l'ho creato io con le mie mani e con le mie idee. Sinora mi sono avvalso di un sito (www.angelodantonio.it), che sarà ancora attivo per un po' di mesi, ma che non mi permette di avere un rapporto diretto con i miei lettori così come è possibile avere con un blog. La nascita di questo blog coincide anche con una nuova fase della mia attività editoriale, iniziata nel giugno 2013. Io ho esordito come autore nel 2009 con la pubblicazione del mio primo libro "Il segreto di Giulia". Come tutti gli autori esordienti che non vedono l'ora di vedere concretizzata la loro opera prima, mi sono lasciato accalappiare da una casa editrice a pagamento che ha pubblicato più o meno decentemente il mio libro, ma che mi ha totalmente abbandonato nell'attività post editoriale. Pagato lo scotto dell'inesperienza, negli anni successivi ho pubblicato i miei nuovi thriller "Duplice …